Are you the publisher? Claim or contact us about this channel


Embed this content in your HTML

Search

Report adult content:

click to rate:

Account: (login)

More Channels


Channel Catalog


Channel Description:

Il blog della Fondazione Terra d'Otranto

older | 1 | .... | 16 | 17 | (Page 18) | 19 | 20 | .... | 157 | newer

    0 0

    non posso non lasciare una traccia qui ,dopo aver letto la pesantezza (per la tragedia che trattano) delle tue parole, ma altissime nell'inseguire e raggiungere Vittorio grazie pino de luca a

    0 0

    [...] http://spigolaturesalentine.wordpress.com/2010/11/25/ed-ecco-le-varieta-di-fichi-salentini/ [...]

    0 0

    [...] http://spigolaturesalentine.wordpress.com/2011/01/16/i-fichi-secchi-dei-botanici-greci-e-latini/ [...]

    0 0

    [...] http://spigolaturesalentine.wordpress.com/2010/10/18/una-delle-varieta-di-fichi-in-estinzione/ [...]

    0 0

    [...] http://spigolaturesalentine.wordpress.com/2010/11/18/e-oggi-tutti-a-scuola-di-fichi-fracazzani/ [...]

    0 0

    [...] http://spigolaturesalentine.wordpress.com/2010/10/04/da-una-foto-del-1911-ecco-il-grande-laboratorio... [...]

    0 0

    [...] http://spigolaturesalentine.wordpress.com/2011/01/11/a-proposito-di-alcune-varieta-di-fico-coltivate... [...]

    0 0

    [...] http://spigolaturesalentine.wordpress.com/2010/03/05/fiche-pacce-o-fiche-jette/ [...]

    0 0

    [...] http://spigolaturesalentine.wordpress.com/2010/06/26/il-seme-un-fastidio-meglio-eliminarlo/ [...]

    0 0

    Bellissima chiusa. Sono di sinistra, ma ritengo che in questi mesi si sia superato il limite del buon senso e si tenti una forzatura delle regole che non possono fare il bene nè di destra nè di sinistra. Pochi ma insistenti sono infatti i richiami ad un "buon governo" "governo di decantazione" "governo di transizione" che ristabilisca un dialogo. Non ci può essere concordanza di vedute sulle prospettive fra gli schieramenti sui principi e sui traguardi da raggiungere. Però se tutti quanti non rispettano i fondamentali che sono alla base della Democrazia c'è il serio pericolo che la Repubblica Democratica fondata sul Lavoro diventi un'altra cosa che al momento non saprei definire. Detto questo, tutta la solidarietà vada agli insegnanti e ai giudici. Oltre che alle persone per bene, quelle che credono che un capo del governo non debba raccontare barzellette oscene in pubblico o vantare la sua (assoltuamente presunta) virilità. E che credono che un vice ministro non abbia nessun diritto di dire che agli immigrati è bene sparare.

    0 0

    [...] approfondire consulta articolo originale: Meglio tacere che sparare cazzate « Spigolature Salentine Articoli correlati: Le paludi salentine prima della bonifica « Spigolature [...]

    0 0

    Il nostro Paese oramai ha perso la capacità di indignarsi. Naturalmente la colpa non può essere data in toto all'attuale presidente del Consiglio. Non in toto, ma in larga parte sì! Come pochi, nella storia italiana, è riuscito a corrompere lo spirito pubblico: denigrando le istituzioni, offendendo la scuola pubblica, fregandosene dell'equilibrio tra i poteri dello stato. Quel che più addolora è vedere un parlamento prono ai suoi voleri, mezzi di comunicazione asserviti, amministratori che ridono forzatamente per le battute volgari del sultano, cittadini che non si indignano, religiosi pronti a giustificare persino le sue bestemmie... mala tempora currunt

    0 0

    Temo, ahmè, e giusto per citare Ingrao, che l'indignazione non sia più sufficiente. Occorre riprendersi il senso dello Stato, il cammino della democrazia, e dobbiamo farlo singolarmente e pluralmente, anche al di là di una classe politica inetta. Loro devono tornare a rappresentarci tutti quanti. E parlo della mia parte politica che è latitante, lontana dalle persone come non mai. Il mio non è più un voto delega, è un mandato a rappresentare istanze che condivido. Se non lo fanno, beh, ne riparliamo ma non giustifichiamo nulla.

    0 0

    Le farneticazioni del nostro presidente del Consiglio sono ormai all'ordine del giorno. Anche i magistrati ammettono ormai che non hanno più parole da dire. Siamo scesi in piazza e abbiamo urlato la voglia di avere un paese normale, ma non è servito niente: le parole non servono più. Un uomo solo con tutta la sua potenza di denaro e di informazione, con tutta la sua corte di pretoriani beneficiati da quell'Unto del Signore che si è proclamato, sta tenendo in scacco tutti gli italiani (guardarsi dalle cosiddette persone carismatiche!) Dittatura? Poco ci manca ormai. Forse, come dice il nostro Polito, solo la Chiesa potrebbe darci una mano e levare alto il suo sdegno per "scomunicare" , si potrebbe dire, il nostro che è indegno della carica che riveste. Il nostro è un drago dalle sette teste e, come ai tempi del fascismo, tutte le forze di opposizione (destra e sinistra) dovrebbero unirsi per ripristinare il rispetto delle regole democratiche, che, giorno per giorno, si assottigliano sempre più. Ormai anche la lettura dei giornali sta diventando un tormento e avresti voglia di scappare in una qualche isola che non c'è. Si comincia a vergognarsi anche di essere italiani. Ma forse, come dice Piero Ottone (Venerdì di Repubblica 15 aprile 2011, p. 119) ... l'Italia non ha ancora conseguito la maturità necessaria per il buon funzionamento di una democrazia parlamentare". Pertanto questa situazione, finisce per dire Ottone, è imputabile agli italiani. O no?

    0 0

    Dopo una lunghissima ricerca sono riuscito a trovare questo post, che mi conferma alcuni miei ricordi molto fumosi. Sinceramente avevo cominciato a dubitare dei miei ricordi non trovando assolutamente conferme in giro per la rete, in particolare mi interessava avere conferma sull'uso del ramo di fico per far cagliare il latte in particolare per produrre il Cacioricotta. Mi confermeresti che questo uso era particolarmente praticato per questo formaggio, che essendo prodotto in estate, richiedeva questo coagulante essendo probabilmente non disponibile il caglio di capretto o agnello per assenza in questa stagione di questi, sufficientemente piccoli. Anticipatamente e comunque grazie

    0 0

    Per approfondire il tema dei canti di questua Pasquali vi invito alla lettura di quest'articolo.....http://www.vincenzosantoro.it/dblog/articolo.asp?ID=489

    0 0

    Invece per approfondire la conoscenza della Passione grica vi in vito all'ascolto...http://youtu.be/uF8sukG1ro8 http://www.youtube.com/watch?v=KwLZYy1OXHA buon ascolto.

    0 0

    Santu Lazzaru a Cutrofiano:http://www.youtube.com/watch?v=GQuSigz6DpQ

    0 0

    Santu Lazzaru nella versione che si può ascoltare, anche con qualche variazione nel testo,nei paesi di Galatone,Seclì,Neviano,San Nicola,Alezio, Aradeo..http://www.youtube.com/watch?v=ar_su7_z7f8&playnext=1&list=PLB465508D1701BA14

    0 0

    e anche Collemeto, Pardon..

older | 1 | .... | 16 | 17 | (Page 18) | 19 | 20 | .... | 157 | newer