Are you the publisher? Claim or contact us about this channel


Embed this content in your HTML

Search

Report adult content:

click to rate:

Account: (login)

More Channels


Channel Catalog


Channel Description:

Il blog della Fondazione Terra d'Otranto

older | 1 | .... | 49 | 50 | (Page 51) | 52 | 53 | .... | 157 | newer

    0 0

    Gentile Salvatore, quella pratica si chiama "rabdomanzia". Spiegarla non so! Ma l'acqua fu trovata quella volta? Saluti ;)

    0 0

    Il tema “Pozzi e rabdomanti” è ampiamente trattato nel volume “Tre Santi e una Campagna, Culti magico-religiosi nel Salento fine Ottocento” di Giulietta Livraghi Verdesca Zain, Laterza, 1994 (da pag. 276 a pag. 284).

    0 0

    Infatti, caro Nino, l'occasione mi pare propizia per chiederti un estratto di alcuni brani della vostra ingente opera sul tema in questione, pagine che saranno certo gradite a tutti. Vedi Salvatore, come rabdomanti non valiamo molto non avendo scovato l'acqua ma, in compenso, siamo incappati in un'importante fonte da cui attingere altri beni, non meno preziosi! Saluti :)

    0 0

    Sempre magnanimo, Pier Paolo, ma anche esagerato!

    0 0

    Se ho esagerato sarà per gli influssi del mega-litismo! :P

    0 0

    Si, l'acqua fu trovata, il pozzo fu costruito ed esiste tutt'ora

    0 0

    Ciao Sonia, leggo solo adesso il tuo commento. Mi puoi contattare al seguente indirizzo e-mail: maxeco@libero.it. A presto Massimo

    0 0

    Ho trovato il "casale Stilliani", membro della baronia di Scorrano, in un documento del '400 ed ho bisogno di un riferimento bibliografico preciso (con il numero della pagina in cui se ne parla), è possibile? Molto bello l'articolo, che mi è stato utilissimo altrimenti avrei sbagliato l'identificazione del luogo. spero che si faccia qualcosa per salvare questi monumenti -mi si stringe il cuore a vederli abbandonati. Grazie

    0 0

    [...] http://spigolaturesalentine.wordpress.com/2011/09/14/le-mani-sulla-sarparea/ Share this:FacebookTwitterStumbleUponLinkedInStampaEmailRedditDiggLike this:LikeBe the first to like this post. [...]

    0 0

    Trovo, fra certi appunti di casa, sia la cura attraverso l’impacco dei semi di lino, sia la pratica dello strofinio della fede nuziale d’oro. Quest’ultima però è corredata da un particolare “etico” che mi porta a far marciare insieme sia la versione scientifica di Marcello sia quella di carattere “psicologico o superstizioso” di Gianni. Trovo scritto, infatti, e la pratica mi è stata appena confermata telefonicamente dalla signora Maria Annina Nestola (che da bambina ha avuto in tal modo e più volte curato l’orzaiolo da sua nonna) che lo strofinio sulla palpebra con la fede d’oro deve essere fatto per tre volte ed ogni volta segnandosi di croce dicendo a voce alta “Patre, Fìgghiu e Spiritu santu”. Mi ha assicurato che la guarigione era certa.

    0 0

    Fantastico, Pierpaolo. Mi hai fatto ridere di gusto, soprattutto perchè m'immaginavo la tua faccia in alcune circostanze... Bellissimo pezzo!

    0 0

    [...] http://spigolaturesalentine.wordpress.com/2011/02/06/intervista-al-salentino-andrea-padova-interpret... Share this:FacebookTwitterStumbleUponLinkedInStampaEmailRedditDiggLike this:LikeBe the first to like this post. [...]

    0 0

    [...]   pubblicato su Spicilegia Sallentina n°7.     Per la prima parte clicca il link seguente: http://spigolaturesalentine.wordpress.com/2011/09/15/edilizia-e-arte-funeraria-a-nardo-e-nel-salento...   Share this:FacebookTwitterStumbleUponLinkedInStampaEmailRedditDiggLike this:LikeBe the first to [...]

    0 0

    Mi trovo daccordo con Valentina. L' ovale raffigurante il profeta Elia è stato espunto dal corpus di opere del gallipolino Catalano, anche nella monografia curata da Galante. Intervento accurato e competente.

    0 0

    ben venga la giusta giustizia...

    0 0

    Il fenomeno della risonanza è in realtà più difficile da spiegare che da provare; partendo dal fatto che nell'Universo tutto emette vibrazioni, anche un pensiero, nel momento in cui si cerca qualcosa, non solo acqua, per mezzo di un "testimone" che può essere per esempio la foto dell'oggetto cercato, la risonanza tra simili fa scattare delle micro-vibrazioni del sistema nervoso, visibili attraverso una bacchetta o un pendolo. Vi suggerisco un esercizio: tagliate in due un pezzo di carta e fate nascondere da qualcuno una metà; con l'altra metà in mano iniziate a cercare il suo "simile"...facendo attenzione alle sensazioni del vostro corpo.

    0 0

    Da testimonianze dirette di miei parenti vissuti a Kurgan in Russia per oltre un anno nel 1984/85, son venuto a conoscenza che li i raffreddori e soprattutto i stati febbrili non venivano curati con aspirine o altri farmaci ma con scorpacciate di chicchi di melograno

    0 0

    è un frutto straordinario, all'attenzione del mondo scientifico per le sue celate risorse che meritano di essere utilizzate da ogni punto di vista. Il suo consumo dovrebbe essere incentivato, invece di lasciare i frutti sugli alberi, come spesso notiamo nelle passeggiate in campagna in questo periodo. Non è un caso che stiamo dedicando su Spigolature Salentine tanta attenzione a questo frutto che anche il generoso Salento offre. Sull'argomento torneremo ancora nei prossimi giorni, anche per pubblicizzare la meritata fiera che si tiene a Palmariggi. Grazie Salvatore per la bella testimonianza, che arricchisce la conoscenza sulle virtù del frutto a noi tanto caro

    0 0

    Da documento originale -Levitas Volat- “Poesie al santo”. Inserisco un errata corrige. ERRATA Dall’estasi. Non più grevi le mie membra. Madido, della tua luce protendo a te. Raccolgo nei miei occhi porzioni di cielo. Mentre la mia anima urla al lacero della sua carne. E dalle tue mani, “Beatitudine”. la sofferenza diventa nuova, inebriante CORRIGE Dall’estasi. Non più grevi le mie membra. Madido, della tua luce protendo a te. Raccolgo nei miei occhi porzioni di cielo. Mentre la mia anima urla al lacero della sua carne. E dalle tue mani, la sofferenza diventa nuova, inebriante “Beatitudine”.

    0 0

    Il tuo post è perfetto…o quasi! Si sa che le tecniche per la manipolazione delle gente attraverso i Mass Media si avvalgono di un vero e proprio “decalogo strategico” . E tu, affrontando di petto una questione tanto seria, stai attaccando la prima delle “loro” strategie, ovvero quella di distrarre l’attenzione dai problemi realmente importanti, inondandoci di notizie futili e secondarie: con il tuo post hai proprio messo il dito nella piaga! Complimenti! Ma … non hai - forse volontariamente - tenuto in considerazione, nello scrivere, gli altri 9 punti strategici da dover scardinare per rompere la catena della manipolazione mediatica. Quali sono? Eccoli tutti e 10: ->http://mondocineroma.wordpress.com/2011/09/26/le-10-strategie-della-manipolazione-attraverso-i-mass-media-noam-chomsky/

older | 1 | .... | 49 | 50 | (Page 51) | 52 | 53 | .... | 157 | newer