Are you the publisher? Claim or contact us about this channel


Embed this content in your HTML

Search

Report adult content:

click to rate:

Account: (login)

More Channels


Showcase


Channel Catalog


Channel Description:

Il blog della Fondazione Terra d'Otranto

older | 1 | .... | 53 | 54 | (Page 55) | 56 | 57 | .... | 157 | newer

    0 0

    Non avevo dubbi che la cosa avesse incuriosito il nostro Armando! ;) Aggiungerei però il comune di Veglie a Campi, Salice e Leverano, così almeno sulla base della mia esperienza personale. Siamo in ogni caso in una zona determinata e circoscritta del Salento (sono comuni limitrofi del Nord-Ovest salentino), chissà perchè! Copertino dista meno di 4 km da Leverano (dove è comunissimo l'uso di "ai"), eppure non si usa. Anzi, come ricorda la storiella di sopra, ai copertinesi sembra talmente curioso e anomalo che ne fanno occasione caratterizzante di dileggio campanilistico nei confronti dei vicini! I leveranesi ricambiano con "macu", termine che in copertinese (unicamente, che io sappia) è comunemente usato (e abusato) col significato di "fesso", "stupido", "tonto".

    0 0

    Circa l'inconguenza rilevata concordo col signor Livio Greco, che ringrazio. Trattasi di puro e semplice -refuso-. D'obbligo quindi una correzione della data da 1871 a 1771. Grazie. Cordialmente.

    0 0

    Ha ragione Pier Paolo: anche Veglie è accomunato nell’”ai” leveranese. Così come è vera la simpatica burla che, a proposito, i copertinesi spesso indirizzano ai vicinissimi abitanti di Leverano.

    0 0

    Purtroppo, com'è scritto in questo articolo di Il Paese Nuovo, sono previsti tempi bui per la Sud Est: http://www.ilpaesenuovo.it/territorio/24111-ferrovie-sud-est-meno-corse-e-biglietti-cari-nel-salento-attiva-solo-la-lecce-maglie.html

    0 0

    Pensieri che denunciano il desiderio di trasmettere al mondo una positività in un momento pregno di situazioni avverse alla pace interiore dell’uomo.

    0 0

    Grazie... parole sagge e contenuti sui quali riflettere espressi con anima da poeta!

    0 0

    penso che fossero ritenuti 'diavoli' più i vari mali patiti dagli uomini che i serpenti...

    0 0

    Condivido, l'olio extravergine di oliva è il vero ORO DEL SALENTO.

    0 0

    Mi ha fatto morire dal ridere questa frase: "In passato le donne salentine per pudore non ostentavano mai la gravidanza, se non quando si fosse al V-VI mese, in quanto indice di inevitabile attività sessuale col coniuge e quindi di facili costumi...". Grande Marcello!

    0 0

    Molto interessante ! Claudio

    0 0

    Carissimo Marcello, ci tengo a complimentarmi con te per il notevole impegno che hai profuso in questa battaglia civile e per i risultati veramente notevoli che hai raggiunto. Grazie a te e a tutti i firmatari che hanno voluto abbracciare questa battaglia di civiltà, a nome mio e dell'associazione che rappresento, l'Osservatorio Torre di Belloluogo.

    0 0

    Portus Sasinae, probabilmente fondato prima dagli Japigi e successivamente dai greci,il luogo presenta testimonianze di stanziamenti umani collocabili intorno al XVIII sec. a.C. Poco si conosce della storia di porto cesareo, se non erro però fino all'anno scorso erano in corso degli scavi archeologici, nei pressi di scalo di furnu.....

    0 0

    L' "Osservatorio sulla Città" di Nardò - (Le), è nato per riattivare quella, sopita, coscienza civica, avendo come obiettivo la promozione della conoscenza delle trasformazioni in corso e per avvicinare i cittadini alle sedi delle decisioni pubbliche che riguardano direttamente il loro destino comune. L’aspetto conoscitivo e prettamente ‘culturale’ che l’ "Osservatorio sulla Città" di Nardò, individua come vero e proprio “ecosistema”, cerca da anni, di aprire spazi alternativi di relazione sul territorio, proponendo luoghi d’incontro diversificati e ricercando strumenti importanti per l’educazione alla bellezza. Da questa premessa, dunque, consegue la convinta e concreta adesione insieme a tutti i firmatari. Pertanto auspichiamo che il nostro appello venga tenuto nella debita considerazione ai fini di una difesa dell'unico nostro motivo di differenziazione: il paesaggio. http://xoomer.virgilio.it/arch.paoladarpino/Architettura/osservatoriosullacitta.htm

    0 0

    http://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=30626

    0 0

    salve e complimenti all'autore per l'interessante articolo...non vuole essere una critica ma sarebbe prezioso arricchire l'articolo con una seppure breve bibliografia di riferimento. ancora complimenti! gianpiero colomba

    0 0

    grazie Carla anche a Voi per il sostegno. Ma soprattutto grazie alla prof. D'Orsogna e a quanti, davvero molti, hanno voluto sottoscrivere l'appello. Come potrai notare, collegandoti alla petizione, se ne stanno aggiungendo ancora tanti. Mi sembrava difficile che si restasse indifferenti ad un tema così importante. Non dobbiamo comunque mollare e continueremo a tenere alta l'attenzione, che non scema certamente per aver inviato due raccomandate...

    0 0

    Un risultato eccellente. E' doveroso da parte mia, in nome e per conto del Comitato per la tutela del mare del Gargano, ringraziare l'amico Marcello Gaballo che sempre e comunque su Spigolature Salentine ha pubblicato i nostri appelli a difendere il territorio, altrove caduti nel vuoto e contornati da un silenzio assurdo. Così come è obligatorio ricordare gli amici Carla De nunzio e Beniamino Piemontese, presidente e socio fondatore dell'Associazione Ideale "Torre di Belloluogo" di Lecce che, allertati a fine luglio, hanno intrapreso con coraggio, costanza, determinazione assoluta una battaglia civile che ha prodotto prese di posizione istituzionali importanti e assolutamente necessarie per condurre in porto un risultato utile ai fini di tutelare l'ambiente e la salute dei cittadini dell'Adriatico. Oggi dobbiamo essere tutti consapevoli che la lotta contro il petrolio nel mare Adriatico e Ionico deve vedere protagonisti non solo le nostre singole realtà ma tutti i paesi che si affacciano sui nostri mari. In questo senso stiamo lavorando al fine di unire le migliori energie e le enormi forze civili dell'intero l'Adriatico e di preservarlo, ottenendo il riconoscimento di Patrimonio Mondiale dell'Umanità. Michele Eugenio Di Carlo

    0 0

    Diversità e complementarietà. La coppia: maschio e femmina. Deliziosa descrizione...ne riconosco i luoghi, ed anche quelli "comuni". Ed in diverse sfaccettature del paesaggio, della cultura e della personalità mi riconosco anch'io nella città che mi ha generato...

    0 0

    Questo per me resta ancora il pezzo più bello pubblicato sino ad oggi su questo sito (dopo i miei s'intende! :P ). Trova d'accordo anche gli amici baresi a cui l'ho sottoposto, insuperato!

    0 0

    Tutte queste parole quando ti sarebbe bastato: Lecce ha sangue greco, Bari normanno. Sei barocco! Sto scherzando.

older | 1 | .... | 53 | 54 | (Page 55) | 56 | 57 | .... | 157 | newer