Are you the publisher? Claim or contact us about this channel


Embed this content in your HTML

Search

Report adult content:

click to rate:

Account: (login)

More Channels


Channel Catalog


Channel Description:

Il blog della Fondazione Terra d'Otranto

older | 1 | .... | 91 | 92 | (Page 93) | 94 | 95 | .... | 157 | newer

    0 0

    I miei complimenti e apprezzamenti alla Redazione e a tutti gli Autori per l'impegno e la passione manifestata e attuata in questi due anni di attività culturale svolta sul sito. Raccontare bene è un'arte, ma anche una necessità, una volontà del dire e del fare che confluiscono nel Bene. Questo sito tramite i suoi Autori dà una interpretazione razionale del nostro stare al mondo e del nostro status di essere viventi, sviluppando e migliorando una più profonda e affidabile conoscenza di noi stessi e del nostro Salento. Auguri a tutti! Elio Ria

    0 0

    Ringrazio Giuseppe per la preziosa informazione. Lo avrei fatto anche se il suo dato avesse apportato elementi in contrasto con le mie due ultime ipotesi.

    0 0

    I complimenti - lo sa bene chiunque conosca questo sito e lo spirito in cui è nato e cresciuto - vanno indistintamente a tutti voi spigolatori, come è scritto e ribadito nel pezzo, firmato dalla redazione a nome di tutti voi che qui scrivete, leggete, lasciate qualche pensiero passando o traete qualche spunto per pensare. Felice giornata spigolatori ;) Pier Paolo

    0 0

    Cari Marcello, Armando e Pier Paolo, anch'io festeggio con voi i due anni di vita del nostro giornale online. La cosa bella non è soltanto quella di avere avuto l'opportunità di scrivere su Spigolature e far parte della redazione, ma anche quella di aver incontrato tanti amici, che magari non conosco di persona, ma che mi sono entrati nel cuore. Sono sicuro che quando avrò l'opportunità di incontrarli sarà come trovarsi tra vecchi amici. Mentre scrivo, dalla finestra della mia casa di campagna scorgo i fiocchi di neve che ammantano di bianco il bel paesaggio. Ecco, dedico questo quadro a tutti gli spigolaturi amici, augurando loro di trascorrere il giorno d'oggi più lieto del solito. Un abbraccio a tutti. Alfredo

    0 0

    Come potrei non partecipare a questa festa? Non ho molti regali da offrire al festeggiato, ma sicuramente molti grazie. I padrini di Spigolature hanno lavorato duro per uscire fuori dal mucchio con la sola forza della propria creatività e della voglia di conoscere e far conoscere. E' così che un po' tutti noi lettori ci siamo sentiti meno ignoranti.Tesse Spigolature un tessuto sociale e ci ricama sopra il senso di appartenenza non solo alla Madre Puglia ma al genere umano; su questa bella stoffa quello ci ricava perfino degli occhielli che possano permettere il confronto e l'avvicinamento delle due sponde: il dibattito è aperto, le notizie reali, la satira irresistibile, la letteratura emozionante, la storia, l'archeologia e la ricerca le uniche chiavi di lettura di parti nascoste di noi stessi e delle nostre origini. Cosa dire, poi, dell'etimologia delle parole, dei proverbi popolari e dei viaggi nelle credenze e nelle leggende degli avi? Allora GRAZIE a Marcello, Pierpaolo e Armando che hanno marciato su nuove strade assoldandoci con parole buone e con la bontà delle parole, e GRAZIE anche a tutto il loro esercito, quello fatto di individui e non di masse, di gente con qualcosa da dire, da condividere con gli altri e da imparare. In molti, attraverso voi, ci siamo conosciuti e stimati così. Ecco, ho trovato un regalo! Vi giunga il mio sorriso più vero e la mia gratitudine...senza parole! Raffaella

    0 0

    In sintesi di quanto scritto sopra, tutto ciò accade perché questo sito AMA la NOSTRA terra e permette di esprimerlo in prima persona.

    0 0

    Sorrido a fine lettura e se Stefano potesse, sentirebbe il mio applauso di apprezzamento e condivisione. L'intero mondo è una provincia e ogni suo abitante è il vero mondo da cui origina il mistero più grande che c'è: la vita. Tiferemo per i talenti di Daniele Greco, come dici tu, e lo faremo con la stessa gioia e lo stesso orgoglio che usiamo nelle nostre Olimpiadi quotidiane.

    0 0

    Affettuosi auguri a Spigolature salentine e a tutti coloro che hanno partecipato a questi ricchi e stimolanti incontri quotidiani. Grazie a voi mi sono riavvicinata alla mia terra riscoprendola nei suoi tesori nascosti o scoprendola per la prima volta nei suoi cambiamenti e attraverso le storie umane e paesaggistiche raccontate con la passione di chi vive davvero la storia e il presente della terra salentina. Condivido il pensiero che il valore di un impegno culturale, sociale, umano, si misura e cresce dal di dentro senza avere bisogno di "menzioni" da parte di giornali, televisioni e media. Ognuno di noi è capace di dar voce al proprio pensiero partecipando liberamente al processo di crescita e di benessere globale. Rivolgo alla Redazione un ringraziamento particolare e un caloroso augurio a tutti noi. Elsa Carrisi

    0 0

    In un periodo in cui sono poco ricordati gli eroi, se non in occasioni di immani tragedie, mi associo con un senso di riconoscenza profonda alla commemorazione di Antonio Niceforo che, per il solo fatto di aver nobilitato la natura del suo essere uomo, si è guadagnato l'immortalità in un mondo di fantasmi viventi. Insieme a chi, come me, non l'ha mai conosciuto di persona, dichiaro un posto perenne e privilegiato nella memoria. Grazie per averci allargato un po' il cuore, Giacomo.

    0 0

    Benvenuto Stefano, credo che la tua penna ci regalerà molto come ha già colto Raffaella che di queste cose se ne intende più di me. Viva la provincia, quella che ti resta dentro ovunque tu sia, quella in cui le cose perdono i fronzoli sofisticati a cui è abituato l'animale metropolitano, quella di cui qualcuno si vergogna, finchè non capisce che ad essa deve il meglio di sè! ;)

    0 0

    Anche la maggior parte dei letterati dell'antica Roma venivano dalla provincia. Il primo letterato fu proprio il nostro Quinto Ennio da Rudiae messapico. Solo i letterati? Anche tanti imperatori romani venivano dalla provincia, anche da quella africana (vedi Settimio Severo). E gli emigranti? Cioè quelli che hanno sfidato il destino per trovare un lavoro al nord in terra straniera?: non erano tutti provinciali? E dico di più: non si dice nella scrittura cristiana che la salvezza del mondo sia venuta dalle braccia?: dalle braccia crocifisse? Ecco, i provinciali, le loro braccia, non sono stati anche loro provvidenziali per la salvezza del mondo?

    0 0

    Come si fa a descrivere il sentimento di gioia e l'orgoglio dell'appartenenza ad una terra così amata come la nostra? Ma l'amore cresce e si consolida nella conoscenza, attraverso la quale si radica e dà frutti.Ed è questo il grande merito della redazione di "Spigolature", di Marcello,Armando e Pier Paolo, che con passione dedizione, hanno dato a tutti noi la possibilità di fruire dell'impegno delle loro ricerche..Grazie a loro, ho "gustato"i i nostri tesori di arte, di tradizioni,di usi, di natura e anche di cucina nostrana. La gratuità dell'impegno, accanto alla più genuina e sincera espressione della libertà del pensiero,ne fanno"colonne" di nobiltà d'animo e di altissimo valore morale ed intellettuale.Grazie e ancora infinite grazie!.

    0 0

    E' emozionante condividere questo felice anniversario, avendo assistito tanto da vicino alla "nascita" di Spigolature, avendone condiviso, idealmente e in parte anche materialmente, lo slancio verso una divulgazione d'alta qualità, libera e democraticamente accessibile davvero a tutti. Una divulgazione inoltre estesa ad ogni campo della conoscenza, senza pregiudizi e artificiali paratie: tanto che persino l'essere "Spigolature" tematicamente centrata sul Salento risulta trasceso dall'impulso sempre vivo di curiosità e d'immaginazione che anima i suoi autori, in ogni direzione. Il Salento di "Spigolature" diventa così una terra simbolo: la terra dove si incontrano gli uomini che non si arrendono al degrado dell'ambiente naturale e umano, all'erosione dell'intelligenza, all'impoverimento della conoscenza, alla svendita di valori civili e di patrimoni collettivi. Alla giovanissima rivista on line mando dunque, dalla mia lontana sede "nordica", infiniti auguri di lunga vita, sempre improntata al coraggio e alla fermezza di voce, oltre che alla gioiosa creatività, che ha finora saputo dimostrare. Last but not least, un grazie davvero di cuore e sempre rinnovati complimenti ai suoi "genitori"!!! Valentina Antonucci

    0 0

    Un ringraziamento particolare sento di rivolgere io, modugnese di adozione, "estranea" alla cultura salentina sino a 2 anni fa, ai grandi Marcello Gaballo e Pier Paolo Tarsi che conosco, i quali mi hanno condotto per mano introducendomi in questa bellissima realtà che è Spigolature Salentine. Il secondo compleanno di "Spigolature" coincide con il secondo anno da che ho conosciuto queste splendide persone, le quali mi hanno subito accolto e coinvolto, nelle loro iniziative ed esperienze culturali, mai esitando e avendo subito manifestato fiducia nei miei confronti. Siete dei pilastri della cultura salentina e sono molto orgogliosa di voi. Lo dice una barese che è stata adottata con grande affetto dalla terra Salentina e dai suoi meravigliosi abitanti. Auguri per questo traguardo raggiunto, sicura che sarà l'antifona di tantissimi altri successi, sempre più grandi...Un caro saluto a tutti. Maria Aurora Trentadue

    0 0

    Tonino - Auguri vivissimi a tutto lo staff! Grazie a tuttti gli spigolautori che si prodigano a far conoscere il nostro Salento e tutte le sue variegate e molteplici sfaccettature/"spigolature" d'eccellenza riscontrabili in ogni settore, o quasi (purtroppo, abbiamo anche noi delle pecche!). Ad maiora!

    0 0

    Ringrazio di cuore per le sentite ed ammirate parole con cui ha ricordato mio padre Giacomo che, pur essendo troppo giovane per averlo conosciuto direttamente, è riuscito a descriverlo per quello che era veramente nel suo lavoro quotidian...o. L'affetto, la riconoscenza e la stima per la sua umanità e professionalità delle persone che lo hanno conosciuto direttamente o indirettamente è per me la più preziosa ed importante eredità ed anche il migliore modello che un genitore può fornire, specialmente in un periodo in cui, come dice giustamente Giacomo, sembra che solo il denaro sia l'unico valore. Mio padre mi insegnato invece, sia a casa che nel suo lavoro, che fare bene agli altri fa star bene con gli altri e questo è quello che conta veramente. Grazie ancora, Giacomo, e perdonami una sola puntualizzazione: l'anno in cui mio padre è morto è stato il 1981, non aveva ancora compiuto 62 anni. Milly Niceforo Lecce 10 febbraio 2012

    0 0

    Grazie Raffaella, per l'applauso e soprattutto per il sorriso :-) Pier Paolo, grazie e... viva la provincia! Alfredo, cos'altro aggiungere alla tua riflessione, se non che condivido pienamente?

    0 0

    Cara Milly, pur non avendo conosciuto tuo padre di persona, l'ho intravisto negli occhi commossi e riconoscenti di tante persone. Questo non era null'altro che un piccolo e dovuto pensiero, una sorta di frutto emozionale dopo le tante storie ascoltate a tu per tu. P.s. Effettivamente se lo scorso anno era il trentennale della morte e venne ricordato con una bella messa, tuo padre è morto nel 1981.Grazie per la precisazione.

    0 0

    Se per mezzo del verso appare agli occhi l'immagine e con essa l'amore che suscita, allora ho raggiunto lo scopo e mi incoraggia a continuare. Grazie della vicinanza e dell'affetto che ricambio di cuore.

    0 0

    [...] su San Sabino patrono di Gravina, pubblicato su questo spazio web, raggiungibile cliccando il link http://spigolaturesalentine.wordpress.com/2011/09/26/san-sabino-patrono-di-gravina/, il maestro Peppino Di Nunno da Canosa ci ha inviato una precisazione che smentisce [...]

older | 1 | .... | 91 | 92 | (Page 93) | 94 | 95 | .... | 157 | newer