Quantcast
Channel: Commenti per Spigolature Salentine
Viewing all articles
Browse latest Browse all 3124

Commenti su Dal gomitolo alla poesia passando per la cucina, senza trascurare il parrucchiere; in una parola: lu gnummarièddhu, ovvero il Salento chiama, Napoli risponde di luigi cataldi

0
0

Grazie, caro Armando,
per aver ricordato con la consueta competenza li “gnemmarieddhi”, tradizionali del periodo non solo natalizio o pasquale della terra di Puglia.
Ma il gomitolo per essere tale andava avvolto, donde, come tu ben scrivi, “mbotu”, non solo a Nardò, ma anche a Gallipoli, dove peraltro attorcigliare si dice notoriamente “nturtiijare”
Infatti questa delizia gustativa, che io mi permetto di non disdegnare quanto torno in terra salentina, è però nota nel Salento brindisino e non solo, anche col termine “nturtigghiatu”, ma “nturtijatu” nei miei ricordi di dialetto gallipolino. Mi permetto anche io quindi di citare il Rohfs il quale alla pag 427 del suo meritorio “Vocabolario”, nell’edizione di Congedo del 1976, chiarisce le origini del termine riferendolo al delizioso aretto citando il manoscritto degli anni 1929-32 di Fernando Manno e il “Vocabolario domestico” di Antonio Bernardini Marzolla (1889).
Buona domenica a tutti gli amici di “spigolature…” salentini e non.
Ieu ‘tocca ‘bau fusciendu alla fatìa!


Viewing all articles
Browse latest Browse all 3124

Latest Images

Trending Articles





Latest Images