Quantcast
Channel: Commenti per Spigolature Salentine
Viewing all articles
Browse latest Browse all 3124

Commenti su Il formaggio pecorino del Salento di Vincenza

0
0

Ciao a tutti!
La mia famiglia è di origine pugliese e ho conosciuto queste prelibatezze nell’infanzia. Adoro il pecorino pugliese (stagionato, ma anche fresco): dà il “tocco magico” e trasforma anche a un banalissimo piatto di pasta o riso al burro. E che dire delle “pampanedde” e delle giuntate: semplicemente … semplici e fantastiche!
Seguo con interesse il vostro sito da quasi un anno. Ho viaggiato molto per lavoro e studio in paesi europei ed extra-europei; ora vivo in Germania per gli stessi motivi (anche se il mio sogno è quello di potermi trasferire “giù”). E ritengo sia un vero peccato che la produzione salentina non abbia la giusta rilevanza che hanno gli altri formaggi e prodotti italiani. Fa male vedere oliveti e vigneti estirpati, per installare “mostri di vetro nero” (pannelli solari) o una discarica per rifiuti prodotti dalle altre regioni “industrializzate” che devastano irreparabilmente il territorio per portare vantaggi economici a pochi, i quali vivono altrove.
Il futuro è nella riscoperta e valorizzazione delle tradizioni e del territorio che, “eco-compatibilmente”, deve essere difesa e non annientata da speculazioni ed interessi economici di pochi.
Ho lavorato molto anche nel turismo all’estero, dove c’è una concertazione consolidata tra industria ricettiva, quella dei trasporti aerei e le autorità turistiche che, con pacchetti turistici studiati ad hoc, riesce ad attrarre flussi turistici notevoli anche nei fine settimana. In Puglia, ci sono tre aeroporti (Grottaglie, Brindisi, Bari) che “si fanno la guerra” invece di cooperare, per sviluppare il turismo. Intendo con ciò, anche il movimento dei fine settimana e dei ponti brevi nel corso dell’anno, non solo nei mesi estivi. Perchè, nonostante il costo del biglietto aereo, costa meno un fine settimana nelle città europee o nei paesi esteri del turismo balneare? Se fosse stato possibile (= nel mio caso, se l’aeroporto di Grottaglie avesse funzionato tutto l’anno, non solo in estate), sarei ritornata volentieri più volte l’anno per vedere la famiglia e parenti. E come me molti altri salentini e pugliesi o, semplicemente, italiani e stranieri che vorrebbero conoscere questa “meraviglia”, per lo più sconosciuta. Il fine settimana o il ponte nel Salento non sarebbe utopia, se bastasse un volo di un’ora o due al massimo (= non otto o nove ore di treno, solo per andare!?!) e una sinergia positiva del sistema industria ricettiva-vettore aereo-autorità turistiche. Il turismo, se ben organizzato e gestito, porta soldi e crea posti di lavoro tutto l’anno. Ciò favorirebbe anche la movimentazione e collocazione dei prodotti locali in Italia e all’Estero, con ulteriori benefici per l’intera l’economia locale e regionale.
Perchè, all’estero in TV, si deve sentir parlare e vedere immagini della Puglia quasi unicamente in connessione con sbarco di immigrati clandestini e conseguenti situazioni di degrado territoriale che fanno arrivare alla conclusione che è meglio “stare alla larga e non rischiare le vacanze”?
Scusate, come si suol dire, mi è scappata la tastiera!
Complimenti per il sito e buona domenica.
Viel Spaß & Ciao!
Vincenza


Viewing all articles
Browse latest Browse all 3124

Latest Images

Trending Articles





Latest Images