Quantcast
Channel: Commenti per Spigolature Salentine
Viewing all articles
Browse latest Browse all 3124

Commenti su Mega Eolico a Supersano (Lecce) di una supersanese contro corrente

0
0

Esprimo un’opinione controcorrente. Non sono d’accordo sulle paure generate dalla non conoscenza di nuove tecnologie utili per affrancarsi dalla dipendenza da fonti energetiche molto molto più sporche quali il carbone e il petrolio. L’eolico e il fotovoltaico diventeranno sempre più centrali nel panorama nazionale ed internazionale e chi li vuole ostacolare non favorisce certo il bene della comunità. Avremmo forse preferito l’imposizione di centrali nucleari? Perchè le scelte energetiche non sono poi così ampie… vorrei ricordarlo, il nucleare no per ovvi motivi di sicurezza, ma la scelta su cosa dovrebbe ricadere?
Per chi si lamenta delle sostanze chimiche pericolose presenti nei materiali, tali sostanze sono molto più presenti in comuni dispositivi che usiamo ogni giorno, quali cellulari, televisori, frigoriferi, automobili e quant’altro… dispositivi che compriamo come fossero pane quotidiano e che per giunta non sappiamo smaltire (non bisogna andare molto lontano per vedere che nonostante le isole ecologiche presenti nei comuni questi rifiuti speciali vengono abbandonati per strada o peggio ancora nei campi… per non parlare poi dei rifiuti speciali provenienti da attività lavorative… bisognerebbe nascondersi per la vergogna e invece continuano a proliferare nelle nostre campagne in barba all’ecologia e al turismo!). Le sostanze pericolose sono inoltre presenti nei fumi da combustione, altro discorso di cui vergognarsi… nonostante gli scarti provenienti dall’agricoltura siano ampiamente sfruttabili per produrre energia e biogas, nei nostri comuni amanti dell’ecologia e della natura in determinati periodi dell’anno è una prassi salutare bruciare a cielo aperto scarti agricoli e non in barba della salute di tutti. Il principale prodotto della combustione, la diossina, un cancerogeno acclarato da tempo, così può contaminare i nostri terreni e i nostri prodotti “biologici”. E mi chiedo, dove sono i nostri sindaci che nella stragrande maggioranza dei casi sono medici prestati alla politica?
Cari signori, non è questione di eolico e fotovoltaico, ma di ignoranza culturale e di cattivo costume (per non dire di maleducazione). Voglio ricordare che le regioni alpine del nord istallano questi impianti e stanno puntando all’autosufficienza energetica, e non è poco in questo periodo di austerity.


Viewing all articles
Browse latest Browse all 3124

Latest Images

Trending Articles





Latest Images