Quantcast
Channel: Commenti per Spigolature Salentine
Viewing all articles
Browse latest Browse all 3124

Commenti su Come si costruisce il meridionalismo moderno (?) di armandop

0
0

Caro Giovanni, anche a io ritengo che ogni espressione valida della cultura di qualsiasi tempo vada conosciuta e tutelata. Visto, però, che ancora oggi si sperpera denaro pubblico per sponsorizzare eventi (così pomposamente li chiamano…) che di culturale hanno ben poco, penso che sarebbe meglio dirottare le poche risorse a salvare le cose nate prima, che pagano un tributo più alto all’incuria e all’abbandono. Tra un manoscritto medioevale importante in condizioni pietose e una cinquecentina rara che potrebbe aspettare ancora qualche anno o decennio (non secolo…) il buon senso mi spingerebbe, avendo risorse per salvare una sola di queste due testimonianze del passato, a salvare il primo.

Legato strettamente alle fonti storiche è il concetto di ”amicizia” sul quale farò chiarezza dicendo che anche per me, come per te, è uno dei più nobili sentimenti; solo che quando vedo scritto che “Arthas” era “amico di Pericle” mi infurio, perché si tratta di un’affermazione priva di ogni fondamento, anche se “amico” dovesse essere inteso in senso esclusivamente militare. Ora, però, so chi ne è il padre (ad essere sincero, lo sospettavo…) e, servendomi del video della conferenza (tutto è importante…), preparerò un apposito post in cui affronterò anche il problema dei rapporti tra cultura, editoria, comunicazione, marketing e altro.

A proposito di conferenze, ironia per ironia (ma la mia non è velata…), se dovessi partecipare a tutte queste manifestazioni che ormai si sono ridotte per lo più ad una passerella di autori (?), sedicenti critici, presentatori, politico/i di turno, sponsor, addetti stampa, divulgatori dei divulgatori, signore in prima fila belle e imbellettate ma con un sorriso da ebete che la dice lunga sulla ragione della loro presenza e chi più ne ha più ne metta, non avrei tempo per dormire e mi si gonfierebbe il fegato, pur tornando a casa soddisfatto per essere stato l’unico incosciente, anzi cosciente, non dell’entourage ad aver rotto le uova nel paniere e aver rovinato sì bella festa … fatta alla cultura.

Le uova nel paniere mi piace romperle dopo, a fuochi sparati, attraverso la rete che, paradossalmente, appare come un’occasione d’incontro e, perché no?, di scontro meno virtuale e pilotata di certi eventi. Sarà mia cura, dopo aver visionato la registrazione di cui mi hai gentilmente comunicato il link, scrivere un apposito post che potrai leggere e segnalare al diretto interessato entro la fine della prossima settimana, se la redazione del blog manifesterà ancora comprensione nei confronti delle mie reali o presunte intemperanze…

Dopo aver letto quello stesso post capirai meglio perché ho parlato di “superfetazioni “, cui oggi aggiungo in anteprima “indotte”, in quanto figlie dirette di “Arthas amico di Pericle”. Un cordiale saluto. Armando


Viewing all articles
Browse latest Browse all 3124

Latest Images

Trending Articles





Latest Images