Quantcast
Channel: Commenti per Spigolature Salentine
Viewing all articles
Browse latest Browse all 3124

Commenti su I cento laghi del Salento leccese di Redazione

0
0

Riceviamo da Antonio Bruno, ad integrazione della notizia:

Il 3 giugno al Convegno Internazionale “i 100 Laghi del Salento” l’adesione de forum Ambiente e Salute e de “La Rinascita del Salento” movimento aderente alla rete del Coordinamento Civico

Oreste Caroppo Presidente de “La Rinascita del Salento”, movimento aderente alla rete del Coordinamento Civico mi ha scritto dopo un contatto sulla chat di facebook in cui l’ho invitato a intervenire al Convegno Internazionale “i 100 laghi del Salento leccese” che si terrà a Tricase il prossimo 3 giugno 2011 nella splendida Sala del Trono di Palazzo Gallone in Piazza Pisanelli a partire dalle 9.00.

Invito rivolto al Sindaco di Maglie e all’assessore ai lavori pubblici Franca Giannotti
Oreste Caroppo desidera che io inviti anche il sindaco di Maglie che è capo dell’area vasta di Casarano, Antonio Fitto, e l’assessore ai lavori pubblici Franca Giannotti perché raccontino l’esperienza di Maglie con San Sidero, su come recependo le istanze del territorio hanno modificato in corso d’opera, quasi, un progetto che rispondeva al vecchio approccio fondato sul cemento, verso un progetto in grado di creare paesaggio e biodiversità assicurando al contempo le funzioni di smaltimento delle acque e loro filtraggio naturale!
Potrebbe già essere un primo esempio, uno dei 100 laghetti, e far vedere che già un grande comune si è orientato verso questo approccio, che va comunque accompagnato eseguito.
Al contempo, secondo il Presidente Caroppo, ciò responsabilizzerebbe ancor di più gli amministratori di Maglie in merito alle aspettative del territorio e su come gli occhi di tutti sono puntati su di loro, senza malizie ma solo perché possano fare bene per essere imitati!

Invito rivolto al nuovo sindaco di Nociglia.
Il Presidente Caroppo mi chiede di invitare il nuovo sindaco di Nociglia. A Nociglia è in corso la costruzione del bacino raccolta delle acque pluviali tra il centro abitato e la SS 275, nella parte più bassa del paese. Si potrebbe essere ancora in tempo per far sì che la struttura sia modellata con forma tali da farne un lago a contorni irregolari arrotondati, e non squadrati come oggi, e con pareti degradanti dolcemente e sicure e non una cava-fossa pericolosa con pareti ripide tale necessariamente da chiudere con alti muri!
Nociglia è nel Parco Paduli (come anche Maglie) e i consiglieri regionali del partito che ha appoggiato questo nuovo sindaco hanno espresso l’importanza di puntare sui progetti paesaggistici del Parco Paduli in seno al nuovo PPTR regionale, in cui già potrebbe rientrare questo discorso.
Vadrucci (Pdl): “Tutelare Parco dei Paduli e Bosco Belvedere”
http://www.pugliapress.org/2011/04/13/vadrucci-pdl-%E2%80%9Ctutelare-parco-dei-paduli-bosco-belvedere%E2%80%9D/
Potrebbe tale sindaco affezionarsi all’idea, come suo primo impegno di sindaco giovane neoeletto in cerca di bei progetti virtuosi in cui impegnarsi, e operare subito per trasformare quell’impluvio in uno dei 100 laghetti a beneficio del paesaggio e della cittadinanza, il cui centro abitato si affaccia con il corso di belvedere detto il “Vignale” (via Onorevole Manfredi) sulla vallata dei Paduli avendo subito sotto gli occhi questo luogo in costruzione, fase di scavo, per la raccolta smaltimento in falda per assorbimento delle acque pluviali cittadine! Insomma vi potrebbe sorgere un bellissimo lago godibile dalla periferia della città e in tono con la natura paludosa dei Paduli, parco di cui Nociglia fa parte!
Anche nell’ invitare il sindaco di Nociglia motivi questo suo virtuoso coinvolgimento potenziale.

Invito rivolto al collega Bruno Vaglio per Gallipoli e Nardò
Certamente avrà invitato il dott . Bruno Vaglio che giorni fa su Canale 8 ha presentato un bellissimo progetto per creare dei laghetti (e per anche fitodepurazione) con le acque depurate a Gallipoli o a Nardò, non ricordo, senza che quest’acqua sia follemente sversata in mare e dispersa con impattanti condotte destinate a rompersi e che rappresentano sprechi ed impatti inutili! Come in progetto di fare a Nardò! Speculazioni inutili da denunciare all’Assessore alle opere pubbliche Amati!
Si speculi semmai nei laghetti che creano vita e bellezza paesaggistica!
http://www.brunovaglio.com/contatti.html

Invito rivolto al Sindaco di Supersano
Inviti il Sindaco di Supersano, che è nel Parco dei Paduli, e dove esisteva il Lago Sombrino, magari anche nella veste di figlio del poeta che a quell’importante lago scomparso dedicò la sua più bella poesia:
Le “Vore” e il lago Sombrino
http://www.roccodevitis.it/supersano_pag.htm
la poesia toccante dedicata dal grande poeta patrio supersanese, medico umanista, Rocco De Vitis, (1911-1997), a quel lago antico, omphalos vitale del Salento, barbaramente risucchiato nel nulla dall’uomo!
Poeta padre dell’attuale sindaco di Supersano … quale gesto più bello, onorarne la memoria anche impegnandosi in questo progetto virtuosissimo, la rinascita del Lago Sombrino, che avrebbe riempito di gioia il cuore sognate immaginifico di questo nostro poeta.
Ma un progetto anche dalle notevoli ricadute economiche, legate alle potenzialità anche soltanto di fruizione turistica e di piscicoltura con la reintroduzione di specie ittiche d’acqua dolce autoctone del meridione d’Italia, magari anche scomparse ormai da tanto in tanti ecosistemi italiani, in nome del primato della biodiversità!

Invito rivolto ai i proprietari dell’agriturismo Casale Sombrino a Supersano
Inviti anche i proprietari dell’agriturismo Casale Sombrino a Supersano
http://www.sombrino.it/default_1.asp
che intrattengono i loro ospiti incantandoli con le narrazioni relative a quell’antico lago che si stendeva nella vallata davanti questa loro masseria, e che ancor oggi di tanto in tanto dopo le abbondantissime piogge sembra riempirsi di nuovo completamente d’acqua, sembra tornare quel lago da fotografare, prima che la sua acqua sia di nuovo risucchiata nelle viscere della terra da un pozzo che fu nel’800 appositamente realizzato!!! E che andrebbe invece oggi sempre rispettato per la sua antichità e storia, ma chiuso e regolato idraulicamente con una chiusa per gestire il ritorno del ben più antico ed importante Lago Sombrino!
Certamente quelli di Sombrino potrebbero prendere con entusiasmo il progetto dei 100 laghi per il Salento, influenzando, insistendo e propagandando, affinché la politica locale si impegni perché uno dei laghi sia proprio il re dei laghi del’entroterra salentino, il loro Lago Sombrino, soggetto di poesie! (legga la poesia sopra linkata di Rocco de Vitis)


Viewing all articles
Browse latest Browse all 3124

Latest Images

Trending Articles





Latest Images