Quantcast
Channel: Commenti per Spigolature Salentine
Viewing all articles
Browse latest Browse all 3124

Commenti su Rocco Serra emigrato salentino di Raffaella

0
0

Che dire? Tra pagine storiche di emigrazione e poesia di commento e sostegno, rimango in religioso silenzio a contemplare la drammaticità che nella letteratura ha creato bellezza e liricità superba.
L’abbandono della propria terra per costrizione è un sopruso, è una violenza inaudita che i governi compiono sui propri cittadini mascherandola da fatalità sociale, da crisi collettiva che esige oboli inevitabili.
Dalla breve e intensa biografia del nostro caro Rocco Serra, l’autore fa emergere come la priorità della sopravvivenza propria e della famiglia imposta tra le righe dallo Stato sul vivere sereno e armonioso nella terra d’origine, è una bestemmia che si ripercuote di generazione in generazione, lasciando un’ombra nera nel cuore di tutti.
Rocco spera di fare fortuna in Svizzera, Rocco lascia per sempre la sua fortuna alle spalle, nel suo Salento. I due biglietti da centomila lire e i franchi ritrovati nel portafogli di un cadavere triste, sono un testamento morale per tutti noi: sbaglia chi crede d’imbonire il cuore con il pane perchè quello non obbedisce ad altra legge che non sia la sua, perchè quello non accetta di vivere in altro posto se non in quello che l’ha partorito.


Viewing all articles
Browse latest Browse all 3124

Latest Images

Trending Articles





Latest Images