Quantcast
Channel: Commenti per Spigolature Salentine
Viewing all articles
Browse latest Browse all 3124

Commenti su Copertino. Antichi riti nella notte di Parasceve anticipando la Risurrezione di Cristo di nino pensabene

0
0

Siamo stati fortunati che il Rohlfs nel suo dizionario abbia riportato il nostro termine con relativo significato, perché il maestro (e questo era l’osservazione che, pur giustificandolo, gli muoveva la Giulietta) nella sua ricerca non ha coperto tutto il linguaggio del dialetto salentino. Molti, moltissimi termini sono assenti. Questo non sminuisce la sua grandezza e la devozione che il Salento è tenuto a tributargli, ma non dimentichiamo che era un ricercatore tedesco, non era cioè nato e cresciuto in loco e in tempi quando tutti parlavano il dialetto per cui aveva già di suo assorbito un linguaggio parlato e ascoltato che magari andava semplicemente approfondito e confrontato con altri paesi.
Io so che la Giulietta, a suo merito, diceva sempre: “Io ho trascorso l’infanzia e la giovinezza fra contadini e massari; sei mesi l’anno addirittura a tu per tu in campagna, quando per ettari ed ettari era tutto un formicolìo di contadini e di massari appunto”. La sua ricerca in effetti, continuata o condotta negli anni della maturità aveva già le basi consolidate.
In quanto alla “curte ti lu mmàusu”, per me stesso faceva parte del linguaggio parlato giacché ancora dopo sposati (1965) avevamo in proprietà più di una masseria: ne cito una, “Lu garzùtu”, situata al confine fra Copertino e Nardò.


Viewing all articles
Browse latest Browse all 3124

Latest Images

Trending Articles





Latest Images