Are you the publisher? Claim or contact us about this channel


Embed this content in your HTML

Search

Report adult content:

click to rate:

Account: (login)

More Channels


Channel Catalog


Channel Description:

Il blog della Fondazione Terra d'Otranto

older | 1 | .... | 145 | 146 | (Page 147) | 148 | 149 | .... | 157 | newer

    0 0

    Diversi sono i viaggi religiosi nel nostro Salento e dievrse le specificità dei culti. Sono tutti emozionanti! Da Ruggiano per Santa Marina a Torrepaduli per San Rocco, da Galatina per san Pietro e Paolo a Gallipoli per Santa Cristina, a Tiggiano per Santu Pati..... lu patrunu te li scujati! etc...No, non è irriverenza avere familiarità con il divino e tante spiegazioni si nascondono dietro l'ormai incomprensibile folckorismo. Prima era cosa seria!! Grazie per la tua preziosa testimonianza!

    0 0

    Non so se sia la tua forma di comunicazione o la realtà familiare a rendere così esilarante quest'opera teatrale! E' spettacolare ancora sto ridendo. Complimenti!

    0 0

    cara Wilma, ho letto con molto piacere il tuo "Cielo stellato": mi ha dato la giusta carica per affrontare "poeticamente " la giornata e sperare che l'umanità ritrovi il gusto di guardare il cielo con lo stesso tuo entusiasmo. Con amicizia Pina Nuccio

    0 0

    Confesso, sono uno che di polpi ne ho infiocinati tanti, presi anche con le mani. Era un vanto, uscivo dall'acqua e la gente invidiava la mia pesca. Ecco, da anni non pesco più, mi piace ogni forma di vita e in casa, quando scorgo un ragno lo nascondo perché la mia compagna ne ha ribrezzo e per lui sarebbe pronta una ciabattata. Adesso in mare, se scorgo un polpo, mi piacerebbe accarezzarlo, ma lui non si fida, lo so, benché sia un pescatore pentito. Non si sa mai!

    0 0

    Non è un caso isolato, anche a Lecce è stata ritrovata una statuina della dea Iside in quello che dovrebbe essere il suo tempio. Le divinità egizie vennero importate dai romani dopo la conquista dell'egitto, alcune hanno attecchito, altre meno....e poi si sà, il salento è una spugna...abbiamo anche tradizioni a sfondo celtico e non siamo mai entrati direttamente a contatto con questo grande popolo... Ce ne sono ancora di cose da scoprire :)

    0 0

    Guardo, smarrita, le stelle del firmamento, le raccolgo come fiori luminosi per illuminare il mio cuore... Lunedì prossimo quando incontrerò i miei amici di gioco parlando dell'universo e dei nostri perchè senza risposte leggerò questo tuo bellissimo invito a guardare le cose del cielo e della terra con meraviglia e amore. Grazie Wilma.

    0 0

    Sei davvero simpatico, Alessio, e piacevolissima è la storia di Octo! E' bello e non facile immedesimarsi in un animale provando a viverne sensazioni, prospettiva spaziale e paure. Per molte creature l'interazione con l'uomo non è sempre buona, a volte un vero disastro. Il motivo è semplice e va dalla insufficiente o mancata conoscenza dei nostri compagni di viaggio, alla mancata coscienza di ciò che ci accomuna. Leggere il libro suggeritoci da Alessio ,"Sei una bestia", dovrebbe essere un esercizio illuminante così come lo è stato abboccare alla sua esca letteraria. Chissà che non impariamo qualcosa in più osservando gli animali! P.s. : Si pregano i gentili lettori di non associare per forza una varietà animale a una prelibata ricetta culinaria, non fosse altro perchè, come le parole e certe persone, anche alcuni animali potrebbero risultare non commestibili, indigesti, se non addirittura velenosi!

    0 0

    Da alessanese me ne vergogno

    0 0

    Nelle scuole,nelle università,nella vita comune..oggigiorno l'inglese è da considerarsi ovunque,utile anche nelle piccole cose quotidiane e fondamentale per la una crescita culturale e professionale. Nonostante sia molto lineare come lingua rispetto al nostro articolato,poetico e armonico italiano, alle volte viene sottovalutato sia dagli studenti che dai docenti, il che implica una situazione sconcertante..ovvero ragazzi che avrebbero dovuto studiare questa lingua sin dai primi anni di scuola elementare che si ritrovano ad uscire dal liceo senza essere a conoscenza delle nozioni basilari. Diamo all'inglese la vera importanza che detiene :)

    0 0

    [...] http://spigolaturesalentine.wordpress.com/2010/11/25/ed-ecco-le-varieta-di-fichi-salentini/ [...]

    0 0

    articolo bello, "educativo" e illuminante... come sempre! Tornare al ruspicu non sarebbe una brutta idea economica che non peserebbe eccessivamente su coloro che hanno improntato la loro vita, sin dall'inizio, ad essere più formica che cicala o che hanno ben sopportato periodi di magra. Inversamente per gli altri...

    0 0

    Grazie, siete molto care a finalizzare le mie "povere" parole per vivere con più gioia il quotidiano. Io faccio tesoro delle vostre :)

    0 0

    Complimenti...da salentina ho i brividi e gli occhi lucidi...

    0 0

    .... "M'illumino d'immenso!"

    0 0

    Invidiabile questo sguardo alto, geografico, imparziale, libero ed affettuoso, di chi ama il Salento ma salentino non è. E la preoccupazione di dire il bello di una terra bella ma piena di problemi, la si coglie fra le righe quando si passa all’uso del passato imperfetto per raccontare la Terra d’Otranto e non solo perché non si chiama più così; quando s’intercalano sobriamente parole di denuncia ( perfino, ancora, persino…) e poi (non si può tacere né usare un eufemismo) si arriva a leggere ” brutte case costruite sulle spiagge”. Grazie all’autore, grazie a Spigolature Salentine, per averci offerto questo sguardo a volo d’uccello della nostra terra.

    0 0

    grazie sempre a raffaella delle splendide parole

    0 0

    Da Consigliere Comunale di Alessano presenterò un'interrogazione al Sindaco Osvaldo Stendardo che da Alessanese si vergogna, ma da Sindaco di Alessano cosa farà???

    0 0

    li gnummarieddhri di lu paulone...quanti ne ho fatti da piccolo :)

    0 0

    Ciao a tutti! dove avete trovato questo cagnolino? forse nei pressi del dolmen scusi a Minervino di Lecce? Spero tanto di sì....intorno ai primi di luglio ero lì in vacanza con il mio ragazzo e un cagnolino assolutamente identito a questo ci è venuto incontro lungo il sentiero che porta al domen....si capiva che era stato abbandonato da poco e abbiamo cercato in tutti i modi di trovargli una sistemazione (presso i contadini lì intorno, persino nel villaggio turistico lì vicino). Noi eravamo in albergo e non potevamo portarlo lì. Alla fine (con il consenso di una ragazza della reception ) l'abbiamo lasciato lì nel parco del resort, lei disse che gli avrebbe dato da mangiare e cercato un posto. Ci ho pensato spesso a sto canetto...era adorabile, avrei voluto prenderlo con me. Mi fate sapere per favore dove l'avete trovato? magari è proprio lui.....lascio la mail manueladid82@katamail.com .... grazie mille. ciao!

    0 0

    L'accenno di Cotroneo all'est che caratterizza il Salento , mi ha rimandato per converso alla longitudine, al nord -sud che così stranamente caratterizza questa terra. Nord e Sud rappresentano molte idee differenti : geopolitiche, sociologiche , culturali e per ultimo anche meramente geografiche. Ma nel mondo globalizzato ,nel villaggio globale , il Salento anche nelle sue coordinate spinge ad un'ottica allargata , altro gran dono che quei luoghi fanno a chi ci è nato , a chi ha la fortuna di viverci e a chiunque quei doni vuole vederli. Se da Torre Guaceto tirate una linea dritta verso ovest attraverserete l'oceano e alla stessa longitudine raggiungerete New York. Sarete a Manhattan , luogo che in nessuna maniera può essere considerato Sud. Naturalmente , continuando per la costa Ovest arrivati al Pacifico sareste molto, molto a nord di San Francisco . Se invece dal basso Salento ,diciamo all'altezza di Marina Serra, voleste dirigervi ad est ,dopo un bel po' vi trovereste in Piazza Tien An Men . A Pechino . E Bei Jing (Pechino) significa 'Capitale del Nord' . Del Nord ; essendo Nanchino ,letteralmente, la Capitale del Sud. Niente illusioni, non siamo a metà strada tra New York e Pechino , ma per circa 500 Km .Un'inezia rispetto agli oltre 7000 da fare ad est come ad ovest per raggiungere le due città . Ed per chi non ha voglia di guardare tanto lontano diciamo che in Italia tra Lecce e Pachino (l'assonanza con la città cinese è voluta) c'è un differenziale in longitudine pari a quello tra Lecce e qualche luogo tra Parma e Bologna . Attenzione allora a parlare semplicisticamente di Sud per la gloriosa Terra d'Otranto . Salento, terra speciale.

older | 1 | .... | 145 | 146 | (Page 147) | 148 | 149 | .... | 157 | newer